Teoria dei Sistemi e del Controllo

Programma del corso da 6 CFU

A.A. 2009/10 UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI TRIESTE

 

PROGRAMMA DEL CORSO DI:                        Teoria dei Sistemi e del Controllo (Corsi di Laurea Magistrali presso la sede di Trieste) [6 CFU]

 

DOCENTE TITOLARE: Prof. Thomas PARISINI

Introduzione alla Teoria dei Sistemi: definizione di sistema dinamico a tempo continuo ed a tempo discreto; esempi di sistemi dinamici; descrizione matematica di sistemi dinamici: il concetto di variabile di stato, definizione assiomatica di sistema dinamico; sistemi dinamici a dimensione finita ed a dimensione infinita: esempi; sistemi invarianti; sistemi  interconnessi; movimento dello stato e dell’uscita; definizione di equilibrio; raggiungibilità ed indistinguibilità; sistemi regolari, tempo—invarianti, strettamente propri.

Sistemi a tempo continuo e sistemi a tempo discreto: istante iniziale, memoria, causalità, stato ed uscita d’equilibrio per sistemi a tempo continuo ed a tempo discreto; il caso dei sistemi tempo—invarianti; scelta delle variabili di stato: esempi.

Sistemi dinamici lineari a tempo continuo ed a tempo discreto: proprietà: scomposizione del movimento in libero e forzato, sovrapposizione degli effetti, forma matriciale delle equazioni di stato; equilibrio per sistemi lineari a tempo continuo ed a tempo discreto; sistemi dinamici non lineari: linearizzazione (rispetto ad un movimento nominale, rispetto ad uno stato d’equilibrio nel caso di sistemi tempo –invarianti).

Movimento per sistemi dinamici lineari a tempo continuo: soluzione generale per il movimento dello stato; descrizione esterna: definizione di matrice di risposta impulsiva; calcolo del movimento per sistemi dinamici lineari tempo—invarianti; calcolo del movimento: calcolo di eAt, forma di Jordan di una matrice, il teorema di Cayley—Hamilton, modi di risposta; legame tra descrizione interna (equazioni di stato) e descrizione esterna: la matrice di funzione di trasferimento e sue proprietà.

Movimento per sistemi dinamici lineari a tempo discreto: soluzione generale per il movimento dello stato; descrizione esterna: definizione di matrice di risposta impulsiva; calcolo del movimento per sistemi dinamici lineari tempo—invarianti; calcolo del movimento: calcolo di Ak, tramite la forma di Jordan di una matrice oppure con il teorema di Cayley—Hamilton, modi di risposta; legame tra descrizione interna (equazioni di stato) e descrizione esterna: la matrice di funzione di trasferimento e sue proprietà.

Sistemi dinamici a tempo discreto ottenuti per campionamento: legame tra descrizione a tempo continuo ed a tempo discreto nel caso di sistemi lineari tempo—invarianti.

 Stabilità: stabilità del movimento, rispetto a perturbazioni sullo stato iniziale o dell’ingresso; stabilità dell’equilibrio, definizioni di stabilità asintotica, stabilità uniforme, instabilità; stabilità per i sistemi dinamici regolari a dimensioni finite: da stabilità del movimento a stabilità dell’equilibrio, teorema di Malkin; stabilità dell’equilibrio: metodo diretto di Lyapunov per sistemi dinamici a tempo continuo; funzioni (semi)definite positive e (semi)definite negative; teorema di Lyapunov: applicazioni al caso di sistemi dinamici a tempo continuo; metodo diretto di Lyapunov e teorema di Lyapunov nel caso di sistemi dinamici a tempo discreto; generalizzazione del metodo al caso di sistemi tempo—varianti; metodi qualitativi per l’analisi della stabilità: metodo delle isocline, il piano delle fasi; stabilità per i sistemi dinamici lineari tempo—invarianti (LTI): stabilità ed autovalori, teorema di Lyapunov nel caso di sistemi  a tempo continuo ed a tempo discreto, analisi di stabilità nel dominio della trasformata di Laplace e della Z—trasformata, criterio di Routh—Hurwitz per sistemi a tempo continuo, criterio di Jury per sistemi a tempo discreto, uso della trasformazione bilineare e del criterio di Routh nel caso di sistemi LTI a tempo discreto; stabilità ingresso—uscita per sistemi LTI a tempo continuo ed a tempo discreto; analisi di stabilità tramite linearizzazione: criterio ridotto di Lyapunov.

 Raggiungibilità e controllabilità: definizione di stato controllabile a zero e di stato raggiungibile dallo stato nullo; il caso dei sistemi LTI: la matrice di raggiungibilità, i sottospazi di raggiungibilità e di non—raggiungibilità, invarianza del sottospazio di raggiungibilità, forma standard di controllabilità (o decomposizione canonica di controllabilità/raggiungibilità di Kalman), poli controllabili e poli non controllabili, raggiungibilità in k passi per sistemi LTI a tempo discreto, sistemi interconnessi; esempi; retroazione algebrica dello stato sull’ingresso e poli raggiungibili/non raggiungibili.

Osservabilità e ricostruibilità: definizioni; il caso dei sistemi LTI: sottospazio di non—osservabilità,  la matrice di osservabilità, invarianza del sottospazio di non—osservabilità, forma standard di osservabilità (o decomposizione canonica di Kalman di osservabilità), dualità tra osservabilità e raggiungibilità, sistema duale di un sistema LTI, poli osservabili e poli non osservabili, sistemi interconnessi; esempi; retroazione algebrica dell’uscita sull’ingresso e poli osservabili/non osservabili.

Decomposizione canonica per sistemi LTI: decomposizione canonica di Kalman per un sistema LTI a tempo continuo od a tempo discreto; individuazione delle parti raggiungibile ed osservabile, ragg. e non oss. ecc. del sistema nelle equazioni di stato e nella descrizione tramite la matrice delle funzioni di trasferimento;  retroazione algebrica dell’uscita sull’ingresso e poli raggiungibili/non raggiungibili, osservabili/non osservabili; esempi.

Realizzazione ed ordine minimo: passaggio da rappresentazione ingresso/uscita ad equazioni di stato per sistemi LTI di tipo SISO; forma compagna controllabile e forma compagna osservabile: definizioni, proprietà, dualità, algoritmi di calcolo, esempi; trasformazioni di variabili di stato verso le forme compagne; ordine minimo di un sistema LTI: definizione di realizzazione di ordine minimo (o realizzazione minima); determinazione dell’ordine minimo nel caso di sistemi LTI di tipo SISO: parametri di Markov della funzione di trasferimento, algoritmo ed esempi.

Raggiungibilità ed osservabilità di sistemi interconnessi: il caso di sistemi SISO interconnessi: connessione serie, parallelo, retroazione; richiami sull’algebra degli schemi a blocchi; analisi di raggiungibilità e di osservabilità dallo schema a blocchi; schemi a blocchi e calcolo della risposta libera di un sistema LTI; esempi.

 

Complementi: cenni sull’uso di Matlab e Simulink per l’analisi ed il controllo dei sistemi dinamici.

Testi di riferimento consigliati (disponibili in biblioteca o presso il docente)

  • Linear Systems, Panos J. Antsaklis and Anthony N. Michel, Birkauser, 2006
  • Elementi di Automatica, G. Calafiore, CLUT, Torino, 2007
  • Teoria dei Sistemi e del Controllo, Giovanni Marro, Zanichelli, 1989
  • Teoria dei Sistemi, Sergio Rinaldi, CLUP, Milano, 1977
  • Linear Systems, Thomas Kailath, Prentice-Hall 1980

Altro materiale didattico

Nell'area download sono disponibili le trasparenze del corso, temi d’esame ed esercizi svolti.

Questo sito fa uso di cookie, come scritto nell'informativa. Continuando la navigazione si esprime consenso a tale impiego.